sicurlite  
   
     

I vetri sicurLITE® non sono solo testati in conformità con le norme europee, ma
vengono messi alla prova giorno dopo giorno nelle condizioni più difficili dai più
svariati tentativi di effrazione. In queste situazioni, gli aggressori non seguono certo
i metodi previsti dalle norme, ma si servono di asce dal manico lungo, mazze
da fabbro, automobili, esplosivi o armi da fuoco con l’intenzione di rompere il vetro
in un punto preciso, dunque creando almeno un’apertura della grandezza di un pugno.

             
  sicherer   sicherer  

Il policarbonato ha un effetto di
contenimento di 250 volte superiore
rispetto a un vetro dello stesso spessore.
Uno strato di policarbonato interposto tra
due strati di vetro per l’intera superficie
crea una lastra composita per molti
aspetti più forte rispetto a un vetro
blindato della stessa classe di resistenza.

Al contrario dei vetri sicurLITE®,
i tradizionali vetri blindati (vetri stratificati
di sicurezza) a livello pratico non hanno
alcuna speranza di resistere ai sempre
più brutali metodi di effrazione e in genere
cedono alla perforazione dopo appena
3-6 colpi inferti da un’ascia
dal manico lungo.

Grazie all’eccezionale resistenza dello
strato interno di policarbonato, i vetri
sicurLITE® possono essere danneggiati,
ma non sfondati o attraversati. Una dura
realtà con cui anche l’imbattibile
“Strongman” è dovuto scendere a patti.

       
         
         
 
     
 
   
     
         
Home      Chi siamo      Galileo Extreme      Downloads      Contatto      Impressum